Un blog molto personale…

proviamo a capire qualcosa di più!

Quel coltello pronto a uccidere ancora (Adriano Sofri).

Come Europa, cosa stiamo facendo per “arginare” i nuovi barbari? Parliamo di guerra giusta o ingiusta, legittima o illegittima. D’altronde non siamo neanche stati capaci di costruire un esercito unito. Non abbiamo una posizione chiara o, quantomeno, non la traduciamo in azioni concrete. l’IS va spazzato via, senza se e senza ma.

Voglio vedere se parleremo ancora della violenza colonialista quando ci troveremo questi pazzi alle porte.

Triskel182

L’orrore messo in mostra dai barbari contemporanei pronti a colpire ancora L’esecuzione del reporter Usa è il modo con il quale gli uomini dell’Esercito islamico sfidano Obama e l’Occidente. E solo adesso che è intervenuto papa Francesco, anche l’Europa si muove. Il video.

ERBIL – DOPO l’8 agosto, quando gli aerei americani avevano cominciato a bombardare le postazioni dello “Stato Islamico”, i suoi portavoce li hanno
derisi e sfidati.

SIETE una banda di vigliacchi, scendete sulla terra e vediamocela da veri uomini». Più o meno così, le parole sono quelle di sempre fra “veri uomini”: «Scendi, se hai il coraggio!». I veri uomini dell’Is stavano appunto valorosamente sgozzando gente inerme, violentando madri e sorelle davanti a figli e fratellini, sghignazzando delle implorazioni dei vecchi, e insomma tutta la vecchia eterna vigliaccheria dei veri uomini.

View original post 1.277 altre parole

Annunci

2 risposte a “Quel coltello pronto a uccidere ancora (Adriano Sofri).

  1. Matita Arancione 25 agosto 2014 alle 18:53

    Occorre prendere coscienza che la battaglia contro l’ISIS è una battaglia vitale per l’Occidente. Questo non deve esentarci da una riflessione sul perchè l’ideologia islamista di Daesh ha preso piede in modo così dirompente nel mondo arabo-islamico. Forse forse la violenza colonialista e le successive ingerenze occidentali che citi sono una delle cause?

    • jocelyn72s 26 agosto 2014 alle 08:26

      Assolutamente si. Sono una delle cause. La violenza è comunque generata, IMHO, dalla sete di potere di qualcuno che, come per i leader occidentali in maniera molto più edulcorata, sfrutta l’ideologia e le infinite guerre tribali (sunniti vs. sciti vs. curdi) per i proprio comodi.
      Guarda l’esempio del conflitto israelo-palestinese: come vivono i leader di Hamas rispetto al resto della popolazione?
      Detto questo, credo che in occidente dovremmo cominciare ad interrogarci seriamente e serenamente sul nostro concetto di tolleranza universale; se questo possa essere ancora valido.
      Ovviamente, nel contempo, dovremmo smetterla di sfruttare il medio oriente tout court.
      Grazie davvero per il tuo interessante spunto di riflessione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: